Sull’IS (that Is and Is NOT), dal sito astrotabletalk.blogspot

Interessanti considerazioni sull’Is (Isis/Isil/Daèsh/Da’ìsh):

http://astrotabletalk.blogspot.it/2015/03/greece-islamic-state-uranus-pluto-and.html

 

Advertisements

Sempre sul raffreddamento che, tra l’altro, è parziale e locale

Qui si sostiene che derivi dalla diminuzione dell’intensità della radiazione solare, ecco il link del grafico:

Fonte: http://2.bp.blogspot.com/-bXTe5PR0E9M/VQdfm8xmVxI/AAAAAAAAKPc/CJIZve9GQfY/s1600/Cooling17.jpg

Forse vi ha contribuito e contribuisce, ma resta **sempre da spiegare** come altrove ci sia un continuo riscaldamento, e le **temperature medie** sian invece tutte in salita, per cui il raffreddamento si sostanzia in pratica alla sola zona Atlantica, in particolare sul lato americano, che non riceve i benefici della Corrente del Golfo e, di meno, sul lato europeo, dove pure ci sta.

Se fosse solo la radiazione solare ci sarebbe la diminuzione della temperatura media, il che non è, anzi alle regioni polari il riscaldamento globale continua imperterrito, come le osservazioni non solo dei vari gruppi di studio, ma della gente che abita quelle zone, tutte confermano.

E dunque? E se proprio il riscaldamento globale stesse indebolendo la Corrente del Golfo, cosa, tra l’altro confermata da bvari dati? I conti tornerebbero. Anche il terremoto del giugno di undici anni fa (2004) avrebbe contribuito avendo di un nonnulla spostando l’Axis Mundi, l’Asse della Terra, quanto basta epr render più forte un fenomeno di compensazione che sta accadendo sotto i nostri occhi.

In tal modo, sarebbe possibile un continuo accrescimento delel temperature medie e, insieme, una diminuzione delle temèperature nella sola zona Atlantica, Nord Atlantica, per esser più precisi.