E QUESTO E’ IL BELLO….

Ricordare quella stagione (cfr.: La Rovina delcash, http://associazione-federicoii.blogspot.it/2015/12/la-rovina-del-cash.html) **NON** significa per NULLA imitarla, ma ricordare come ci fu un tempo in cui persino l’Italia era un po’ creativa e non cretina come oggi ….

 

Qua in Italia siamo sempre a far le stesse cose, invece: siamo il paese del “qui pro quo”, dei “qui quo qua”, dei “quacquaracquà” e delle parole al vento, e non è cosa di cui menar vanto.

 

Dunque ci fu un’epoca in cui persino in Italia – persino in Italia – si cambiava qualcosa, incredibile a dirsi, probabilmente più lontana da noi del Medioevo, o forse Medioevo esso stesso.

 

Poi tutto si è bloccato – la “glaciazione del senso” la chiamava Baudrillard -, il mondo fu preso dalla paura di cambiare – “I can feel the fear in the Western world” (da Fear in The Western World, degli Ultravox (1977)) – poi il cambiamento è stato **imposto** con la forza, col “metodo Kalì”: legnate de morte; e siamo in questa stagione, e tutti a piantar i piedi in terra per non cambiar nulla: la ricetta dei grandi disastri della storia è sempre stata questa.

 

Sempre.

 

Dunque si cambi finché in tempo o ci sarà imposto, il disse persino Cardini nel 2011, poco prima che la Grande Crisi [G.C.] investisse l’italietta persa appresso a scemenze televisive o alle scemenze dei politicanti da zero valore (“La forza delle cose e la debolezza dell’Europa” – 14/04/2011 -, http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=38361).
E non ne siamo ancora usciti, quello è il bello!!

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s