“Fine del ‘systema’ detto della ‘Grande Prostituta’”

Il ‘systema’ detto della “Grande Prostituta” inizia con la fine della parità aurea, il Gold Exchange Standard, voluto nel 1974 dagli Usa di allora anche in relazione al doversi pagare i gravi debiti per la fallimentare guerra del Vietnam.

Da allora siamo entrati in questo sistema della fluttuazione pura e del dominio dei mercati = dominio dei pochi attori che controllano e dominano i mercati stessi, che son tutto fuorché liberi.

Il sistema del Gold Exchange Standard non va idealizzato, ed aveva i suoi problemi (*), ma le voci, oggi insistenti, son che si ritorni alla valuta legata con l’oro, ma in un quadro di valuta globale. Tra l’altro, sembra che grossi quantitativi di oro siano passati di mano, ovvero di controllo, ovvero siano transati in un qualche modo.

Io direi che l’epoca della Grande Prostituta (G.P.) (**) sia così periodizzabile, in senso cronologico: 1974-2011 (quest’ultimo ivi compreso, anno che ne segna la crisi finale). Potremmo periodizzare quest’epoca lunga in due fasi: espansione della G.P., processo daccumulo di contraddizioni al suo interno, e processo di esplosione/crisi delle contraddizioni interne al ‘systema’ stesso.

Ora si tenta di ricostruire un nuovo sistema globale di transazioni valutarie e ci si ricordi che il 1913 fu un anno cruciale, in vista della costruzione del sistema dal quale siamo testè usciti. Anche questo 2013 sembra sia stato crcuciale, né va sottovalutata la decisione di arrivare ad un sistema bancario europeo comune, né la decisione di far sì che la Banca d’Italia diventi una public company. Questo è direttamente ricollegabile al tema in oggetto in questo post, poiché la Banca d’Italia possiede la quarta riserva aurea del mondo e, ditro la detta Banca, vi è uno stacco rilevantissimo fra il quarto possessore (la B. d’I.) e il quinto possessore, che ne ha meno della metà della B. d’I. In effetti, quel che ha difeso l’Italia nelle perigliose acque della Borse mondiali in tutti questi decenni è stato precisamente l’aver avuto la quarta riserva aurea del mondo (di cui una parte non irrilevante veniva dall’ex-Urss, le relazioni Italia-Russia, riguardo all’oro, andrebbero studiate con più attenzione).

NOTE

(*) Cfr., R. Triffin, Il Sistema monetario internazionale. Ieri, oggi, domani, Einaudi, Torino 1973 (anno prima del fatidico 1974). Interessante che, a p. 19, si parli della creazione di una probabile area di cambio europea: il progetto della moneta Euro è vecchio dunque, non di ieri…

(**) Apocalisse di Giovanni, capp. 17-20 in particolare (cfr. questo scritto online, che identifica il centro del systema della G.P. con gli Usa, oggi in grave crisi: “Il mistero di Babilonia”, ai link che ho posto nel Commento qui sotto, perché, posti su questo post, non funzionavano.

Il Testo di Apocalisse cap. 17 è qui: http://www.laparola.net/testop.php?riferimento=Apocalisse%2017.

Papiro con Ap. 1,13-2,1, a questo link: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b4/Papyrus_98_%28Rev_1%2C13-2.1%29.JPG.

Advertisements

4 thoughts on ““Fine del ‘systema’ detto della ‘Grande Prostituta’”

  1. “Il mistero di Babilonia” di Peter Goodgame (ovvio pseudonimo) si trova qui: http://blog.libero.it/21122012/9018084.html, e qui: http://www.apocalypsesoon.org/I/i-xfile-6.html.

  2. […] [cfr., il post precedente: “Fine del ‘systema’ detto della ‘Grande Prostituta’”, link: https://associazionefederigoiisvevia.wordpress.com/2013/12/02/fine-del-systema-detto-della-grande-pro…%5D, ma le contraddizioni accumulate nel processo di costruzione han fatto sì che sia stata dismessa […]

  3. Non è uno scherzo una cosa del genere, un “crollo senza rumore”, come scrisse A. Momigliano della “fine” dell’Impero romano (d’Occidente, occorrerebbe precisare …).

  4. “L’Impero (romano), che vinse la guerra ma perse la pace”, simile al system della “Grande Prostituta di Babylonia”, che vinse la guerra (“fredda”) e perse la “pace” (**armata**) che n’è venuta fuori … Molto simile la cosa …

    Vi sarebbe di che riflettervi.
    Vi sarebbe di che pensarne.
    Di che apprenderne.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s